I 10 benefici per diventare un hacker etico

Giulia Madeddu

Per poter difendere la propria azienda dagli attacchi informatici dei cybercriminali, bisogna conoscere in che modo agiscono. Proprio per questo motivo, è sorta una nuova professione, quella dell’hacker etico, che agisce come un vero e proprio hacker per scoprire se la rete aziendale presenta delle vulnerabilità ed eventualmente applicare dei metodi per poterla proteggere maggiormente.

A causa della crescita delle cyber minacce e della necessità di difendersi, è sorto il programma di formazione e certificazione Certified Ethical Hacker (C | EH) fornito da EC-Council, basato sull’hacking etico. La scheda didattica viene anche utilizzata come standard per le assunzioni di personale per le organizzazioni di Fortune 500, per le pratiche di cybersecurity e per i governi.


Perché il corso C | EH supera le classifiche anno dopo anno?

Sebbene il settore IT continui a migliorare dopo una dura recessione, i professionisti a vari livelli stanno ancora affrontando molte sfide, alcune nuove e alcune nascoste. Allo stesso tempo, lo sviluppo della carriera è diventato sinonimo di nuove opportunità in altri settori. La conseguenza è che i tecnici sono alla ricerca di un cambiamento per passare a nuovi ruoli di successo.

 

I 10 benefici

1. Accreditato da ANSI

L'American National Standards Institute (ANSI) è un ente di certificazione che utilizza gli standard internazionali per assicurare che la certificazione soddisfi un benchmark preimpostato. Il suo scopo è quello di fornire la verifica da parte di terze parti che il programma di certificazione soddisfi il più alto degli standard.
Fin dalla fondazione di questo corso, nel 2003, C | EH - Certified Ethical Hacker è diventato uno delle migliori opzioni per i professionisti di tutto il mondo; come anche l'esame di certificazione che è divenuto un plus poichè conforme all’ANSI 17024, aggiungendo in questo modo valore e credibilità.

2. Riconosciuto da DoD 8570 e GCT

Si tratta inoltre di un programma rispettato nel settore poiché ha ricevuto il bollino di Formazione certificata GCHQ (GCT) nel Regno Unito ed è la certificazione di base nella direttiva 8570 del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (DoD).
Molte agenzie di intelligence come l'FBI, il Pentagono, l'esercito americano e le aziende Fortune 500 preferiscono questo programma certificato ad altri per migliorare le proprie conoscenze e perfezionare le abilità del proprio personale di sicurezza.

3. Riconoscimento globale

C | EH è riconosciuto globalmente da aziende e organizzazioni come Deloitte, IBM, EY, Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, Dipartimento per gli affari dei veterani e altro ancora.

4. Mappe per il Framework NICE 2.0

Il Framework NICE comprende la combinazione dettagliata delle attività di cybersecurity che coprono competenze, abilità e conoscenze precise richieste per svolgere determinati compiti nel ruolo lavorativo. Mappando il programma con l'area di specialità Protect and Defend di NICE 2.0 Framework, EC-Council lo identifica come la formazione base per una varietà di ruoli lavorativi nel mercato di oggi.

5. Hands-On

Il 40 percento del corso è dedicato allo sviluppo delle competenze pratiche attraverso i laboratori virtuali, permettendo in questo modo ai partecipanti di conoscere gli ultimi strumenti di hacking. Fornisce inoltre circa 2285 strumenti con cui lavorare e una vasta gamma di sistemi operativi come Android, Ubuntu Linux, Windows 10, Windows Server 2012 e 2016, Kali Linux 2017.2, ecc.

6. Materiale didattico completo

Il programma didattico consiste di 20 moduli distinti come sniffing, crittografia, enumerazione, minacce malware, ingegneria sociale e molto altro. I partecipanti potranno non solo usare circa 2285 strumenti ma anche conoscere circa 340 tecniche di attacco utilizzate da hacker e professionisti della sicurezza delle informazioni.

7. Moduli che coprono le novità nell'industria

Il programma didattico offre un intero modulo dedicato all'analisi delle vulnerabilità, durante il quale viene insegnato come identificare i punti deboli nella rete e nei sistemi di comunicazione. Questo modulo copre l'intero ciclo di vita della gestione delle vulnerabilità e gli strumenti utilizzati per realizzare la valutazione delle vulnerabilità.

8. Un programma completo di analisi dei malware

Attraverso il programma di Certified Ethical Hacker (C | EH), si ha l'opportunità di imparare come lavorare sui malware del reverse engineering per determinare l'origine, il potenziale impatto e la funzionalità di un malware. Eseguendo un'analisi dei malware, le informazioni specifiche relative ai malware possono essere estratte e analizzate (si tratta di un'abilità cruciale per un hacker etico).

9. Presentazione degli ultimi malware e strumenti di hacking etico

Il corso viene aggiornato per adeguarsi alle odierne tendenze della sicurezza informatica tra cui l'ultimo ransomware, malware finanziario, minacce bancarie, botnet IoT, malware Android e altro ancora. Inoltre, comprende una libreria di strumenti di hacking che sono richiesti dai penetration tester e dai professionisti della sicurezza per trovare o scoprire varie vulnerabilità tra diverse piattaforme operative.

10. Ruolo remunerativo

Secondo l'IT Salary Report di Global Knowledge e TechRepublic, C | EH è stato inserito come il corso che permette un aumento salariale. Lo stipendio medio di un hacker certificato etico è $ 89.000 all'anno (remunerazione simile a quello di ruoli simili a questo, come ad esempio Analisti del sistema ($ 85,234), amministratori di storage e server ($ 83,284), tecnici di Networking ($ 75,667), ecc.)

SEI PRONTO PER DIVENTARE UN HACKER ETICO?  Scoprilo con il nostro assessment!

Scritto da: Giulia Madeddu

Mi occupo di progetti di formazione e di attività di marketing.
Cercami su: